Attività

Educazione musicale

Suoni, voci e rumori caratterizzano gradualmente, fin dalla vita intrauterina, l’ambiente acustico quotidiano nel quale ognuno è inevitabilmente “immerso” e dal quale tutti ricevono stimolazioni che incidono profondamente nella crescita.

Il suono, presentandosi fin dal primo vagito come un evento strettamente connesso alla struttura biopsichica dell’uomo e la musica, intesa come antropizzazione funzionale ed estetica del suono, attivano, oltre ad apprendimenti e atteggiamenti culturali, prima di tutto le capacità umane generali scritte nel nostro patrimonio genetico tanto che la carenza di “esposizione” sonora può avere conseguenze gravi nello sviluppo individuale intellettuale, affettivo e sociale. La musica rappresenta dunque un prezioso elemento pedagogico in grado di contaminare positivamente le primissime esperienze acustiche del bambino e seguire efficacemente la sua evoluzione naturale per tutto l’arco della vita.

La musica rappresenta dunque un prezioso elemento pedagogico in grado di contaminare positivamente le primissime esperienze acustiche del bambino e seguire efficacemente la sua evoluzione naturale per tutto l’arco della vita.

L’educazione musicale deve così rientrare in ogni progetto educativo generale, poiché essenziale allo sviluppo dell’uomo.